Buon Viaggio Col. Urbica

La grande famiglia SMALP piange il Col. Ezio Urbica morto nei giorni scorsi insieme alla moglie a causa dell’insidioso e invisibile nemico che stiamo combattendo chiamato Coronavirus o Sars Cov-2.

Originario di Trieste, Ufficiale di Complemento del 36° corso AUC SMALP raffermatosi per amore di sua moglie valdostana, ha passato buona parte della sua carriera militare ad Aosta tra SMALP e Btg. Aosta che ha
comandato prima di lasciare il servizio attivo, con un breve periodo anche al Btg. Gemona.

Apprezzato maestro di sci della Scuola di Sci di Torgnon dove ha insegnato per molti anni ed anche in questa stagione.
Il suo aspetto burbero tradiva la sua grande simpatia: innumerevoli i ricordi in tal senso da chi ha avuto l’occasione di conoscerlo o di averlo avuto come Comandante.
Memorabili le sue battute intercalate dal continuo “mona” e la richiesta di sigarette con la domanda “fumi buono?”.

Buon viaggio Col. Urbica, da tutti noi.

Adunata Nazionale Rimini 2020

La situazione di emergenza attuale ci spinge ad una riflessione sulla realizzazione o meno dell’Adunata Nazionale di Rimini.
Al di là degli ovvi motivi che potrebbero farla annullare o rimandare e cioè il perdurare dell’emergenza, il rispetto delle leggi, dei decreti etc. ed il buon senso di cui ritengo sia abbondantemente dotato il CDN, riteniamo che la cancellazione o il procrastinare all’anno successivo non possano essere presi in considerazione.

Le ragioni sono facilmente intuibili, e cioè la macchina organizzativa già ad uno stadio avanzato, con tutte le implicazioni economiche e logistiche del caso e non meno importante l’aiuto economico concreto che con la nostra presenza potremo dare a Rimini e San Marino, che già l’anno scorso hanno subito danni economici causa clima. Passare all’anno successivo sposterebbe solo il problema su Udine.

Quindi, la nostra posizione è la seguente:
Rispetto delle leggi e dei decreti. Obbediremo a ciò che ci verrà imposto data la situazione.

Salvo diversa indicazione (sì a maggio), siamo propensi alla realizzazione dell’Adunata Nazionale nel mese di settembre  o ottobre. Non crediamo  sia percorribile, come già detto, la soluzione di spostarla all’anno successivo, per non danneggiare Udine che già si è mossa in termini di organizzazione.

Pertanto non ci rimane che aspettare e, con l’occasione, salutare tutti con un arrivederci alla fine di questo periodo non certo piacevole ma sopportabile, raccomandandovi di rispettare i decreti stando a casa e di proteggere la vostra salute e quella dei vostri cari con tutte le precauzioni previste.

Ne usciremo, ed allora sarà ancora più bello ritrovarsi.

Siamo Italiani, quindi ce la faremo.